Responsabilità Amministrativa

La Banca è dotata di un modello di organizzazione e gestione ai sensi del D. Lgs. 231/2001 e successive modifiche e integrazioni in materia di responsabilità amministrativa della società per i reati commessi dai propri dipendenti e collaboratori, modello che viene costantemente aggiornato alle normative via via emanate.  
 
Il "Sistema dei Controlli Interni" (SCI) della Banca è costituito dall'insieme delle regole, delle procedure e delle strutture organizzative che mirano ad assicurare il rispetto delle strategie aziendali nonché l'efficacia e l'efficienza dei processi, la salvaguardia del valore delle attività, l'affidabilità e l'integrità delle informazioni e la conformità alle disposizioni interne ed esterne. Lo SCI è riepilogato in un articolato documento che viene periodicamente aggiornato e ogni anno interamente sottoposto all'approvazione del Consiglio di Amministrazione.

 

La Banca si è inoltre dotata di un Codice Etico a conferma della volontà di affermare sempre con maggior efficacia i principi etici fondamentali che devono permeare ogni processo lavorativo ed ogni comportamento di chi collabora con la Banca stessa. Il codice è stato diffuso capillarmente, attraverso più canali, all'interno della struttura e tra i fornitori/collaboratori esterni della Banca. Il Codice Etico prevede strumenti e vigilanza per l'applicazione, nonché sanzioni per le violazioni delle disposizioni e dei principi enunciati. La riservatezza è considerata un principio vitale per l'attività della Banca. Le informazioni acquisite debbono rimanere strettamente riservate e opportunamente protette, e non possono essere utilizzate, comunicate o divulgate se non nel rispetto della normativa vigente e delle procedure aziendali.