Brexit, le novità in materia di pagamenti

Il 1° febbraio del 2020 il Regno Unito ha cessato di essere un paese appartenente all’Unione Europea (UE) ed è diventato un “paese terzo” non appartenente allo Spazio Economico Europeo (SEE). Tuttavia nel corso del 2020 ha usufruito di un periodo transitorio, che si è concluso il 31 dicembre 2020, nel quale ha continuato a far parte del Mercato Unico Europeo e a beneficiare del quadro normativo dell’Unione Europea.

 

Dal 1° gennaio 2021 al Regno Unito non verrà più applicato il Regolamento 924/2009 e smi che comporta tra l’altro l’applicazione di condizioni comuni sui pagamenti effettuati all’interno dell’Unione, pur mantenendo la propria partecipazione ai Paesi dell’Area SEPA.

 

Pertanto ai pagamenti SEPA da e verso il Regno Unito saranno applicate le condizioni già previste nei fogli informativi e nei contratti per i pagamenti da e verso i Paesi non appartenenti all’Unione Europea e allo Spazio Economico Europeo – “Bonifici extra SEPA” (come già accade oggi per Andorra, Isole britanniche di Guersey, Man e Jersey, Repubblica di San Marino, Svizzera e Città del Vaticano) e non più quelle relative ai pagamenti SEPA – “Bonifici Sepa”.

 

Per le condizioni applicate si rimanda allo specifico foglio informativo “Bonifici” disponibile sul sito www.bancadelpiemonte.it alla Sezione “Trasparenza”.

 

Brexit gennaio 2020

Guida ABI