Home 2020 03

COVID-19: iniziative a supporto delle famiglie e delle imprese

COVID-19: iniziative a supporto delle famiglie e delle imprese

Per contribuire a fronteggiare questo momento di criticità ed offrire sostegno alle famiglie e alle imprese, Banca del Piemonte ha attivato le seguenti iniziative.

 

 

INIZIATIVE A SUPPORTO DELLE FAMIGLIE

 

RICHIESTA DI SOSPENSIONE DELLE RATE DEL MUTUO PRIMA CASA

 

E’ possibile inviare la “Domanda di Accesso al Fondo di Solidarietà per i Mutui per l’Acquisto della Prima Casa”.

 

La sospensione del pagamento delle rate del mutuo è prevista per:

  • i lavoratori dipendenti che abbiano subito una sospensione dal lavoro per almeno 30 giorni lavorativi consecutivi o che abbiano subito una riduzione dell’orario di lavoro almeno pari al 20% dell’orario complessivo;
  • i lavoratori autonomi e i liberi professionisti che autocertifichino di aver registrato una riduzione del proprio fatturato superiore al 33% del fatturato medio giornaliero dell’ultimo trimestre 2019, in conseguenza della chiusura o della restrizione della propria attività operata in attuazione delle disposizioni adottate dall’autorità competente per l’emergenza coronavirus.

 

La richiesta può essere inviata anche via e-mail alla Filiale e/o Gestore  di riferimento e deve contenere:

  • il modulo di “Domanda di Accesso al Fondo di Solidarietà per i Mutui per l’Acquisto della Prima Casa”;
  • la copia o la scansione della documentazione specificata nel modulo che attesta di ricadere nella situazione per la quale è ammissibile la richiesta;
  • la copia o la scansione del documento di identità dell’intestatario del mutuo.

Anche a distanza, la tua Filiale e /o Gestore rimangono a disposizione per informazioni relative alle richieste, per verificare i requisiti di ammissibilità e per valutare insieme tutte le opzioni che la normativa “emergenziale” offre alle famiglie.

 

 

INIZIATIVE A SUPPORTO DELLE IMPRESE

 

MISURE DI SOSTEGNO FINANZIARIO ALLE MICRO, PICCOLE E MEDIE IMPRESE


Il Decreto Legge n.18 del 17 marzo 2020 “Cura Italia” prevede la possibilità per le micro, piccole e medie imprese aventi sede in Italia di richiedere la sospensione delle rate di prestiti, mutui e altri finanziamenti.

 

Per aderire alla moratoria, le imprese possono inoltrare richiesta in pochi semplici passi:

  • scaricare e stampare il modulo di richiesta, che comprende l’autodichiarazione richiesta dal decreto: Richiesta di sospensione;
  • compilare e sottoscrivere il modulo;
  • inviare il modulo in formato digitale e corredato di documento di identità valido del sottoscrittore tramite la propria PEC aziendale, firmato digitalmente (soluzione preferibile) oppure con firma autografa dell’avente i poteri, all’indirizzo PEC della Banca indicato all’interno del modulo.

 

ESTENSIONE MORATORIA ABI

 

Tramite l’addendum all’Accordo per il Credito 2019 sottoscritto il 6 marzo 2020 dalle parti aderenti, si estende l’applicazione della misura “Imprese in ripresa 2.0” ai finanziamenti in essere fino al 31 gennaio 2020, erogati in favore delle imprese danneggiate dall’emergenza epidemiologica “COVID-19” che ne limita temporaneamente la capacità produttiva e le relazioni commerciali.

 

La sospensione del pagamento della quota capitale delle rate dei finanziamenti può essere chiesta fino a un anno ed è applicabile ai finanziamenti a medio lungo termine (mutui), anche perfezionati tramite il rilascio di cambiali agrarie e alle operazioni di leasing, immobiliare o mobiliare. In questo ultimo caso, la sospensione riguarda la quota capitale implicita dei canoni di leasing.

 

Per le operazioni di allungamento dei mutui, il periodo massimo di estensione della scadenza del finanziamento può arrivare fino al 100% della durata residua dell’ammortamento.
Per il credito a breve termine e il credito agrario di conduzione il periodo massimo di allungamento delle scadenze è pari rispettivamente a 270 giorni e a 120 giorni.

 

Per favorire la realizzazione delle operazioni di sospensione o allungamento delle scadenze dei finanziamenti, l’Abi e le Associazioni di rappresentanza delle imprese firmatarie sono impegnate a promuovere, presso le competenti autorità europee e nazionali, una modifica delle attuali disposizioni di vigilanza riguardo le misure di tolleranza (c.d. forbearance), necessaria in una situazione emergenziale, come quella attuale.

 

Per aderire alla moratoria, le imprese possono inoltrare richiesta in pochi semplici passi:

  • scaricare e stampare il modulo di richiesta, che comprende l’autodichiarazione richiesta dal decreto: Richiesta di moratoria ABI;
  • compilare e sottoscrivere il modulo;
  • inviare il modulo in formato digitale e corredato di documento di identità valido del sottoscrittore tramite la propria PEC aziendale, firmato digitalmente (soluzione preferibile) oppure con firma autografa dell’avente i poteri, all’indirizzo PEC della Banca indicato all’interno del modulo.

 

Anche a distanza, il tuo Gestore e/o la Filiale rimangono a disposizione per informazioni relative alle richieste, per verificare i requisiti di ammissibilità e per valutare insieme tutte le opzioni che la normativa “emergenziale” offre alla tua impresa.

COVID-19: nuovi orari filiali

COVID-19: nuovi orari filiali

L’emergenza sanitaria in corso ci ha portato a prendere una decisione importante, ma doverosa nel rispetto di tutti i nostri Clienti e dei nostri dipendenti.

 

Al fine di contrastare e contenere la diffusione del virus COVID-19, fino a data da definire, le nostre filiali osserveranno un nuovo orario e l’accesso sarà consentito, per tutti i servizi che non possono essere gestiti attraverso computer, smartphone, al telefono o tramite ATM Evoluto, un cliente alla volta e solo su appuntamento.

 

Filiale Sede di Torino, Via Cernaia, 7 – 10121 Torino Dal lunedì al venerdì

Dalle 8:30 alle 16:00

Filiale di Milano, Foro Buonaparte, 10N01 – 20121 Milano  

Dal lunedì al venerdì

Dalle 9:05 alle 13:45

Altre Filiali Dal lunedì al venerdì

Dalle 8:30 alle 13:30

Ogni filiale della Banca, anche se non è la tua di riferimento, è in grado di gestire ogni richiesta di informazioni od operazione bancaria.

 

Ringraziamo tutti per la collaborazione.

COVID-19: Banca del Piemonte è sempre insieme a te, non è necessario recarsi in filiale

COVID-19: Banca del Piemonte è sempre insieme a te, non è necessario recarsi in filiale

Anche nei momenti difficili, Banca del Piemonte è sempre insieme a te, da oggi anche con la videochiamata di Microsoft Teams!

Sono tantissime le operazioni bancarie che è possibile svolgere, da casa, tramite computer, smartphone, tablet e telefono.

 

Accedi al tuo conto corrente e al tuo dossier titoli in ogni momento, informati su saldo e movimenti, effettua i pagamenti per te e per la tua azienda Internet Banking BPnow per i privati e per le imprese, da desktop e da app

 

CO.RE. Banking per le imprese, da desktop e da app

 

Anticipa le fatture commerciali della tua azienda on line

Apri on line un conto corrente Scopri BP NExt e BP NeTive
Effettua acquisti on line con le tue carte Con le carte di credito, prepagate e debito puoi acquistare on line, oltre che nei negozi per i generi di prima necessità
Preleva, verifica il saldo e i movimenti del tuo conto e fai tante altre operazioni in autonomia ATM Evoluti presso le nostre filiali

 

Attività di consulenza: un Cliente alla volta, su appuntamento.

Operazioni di sportello che non possono essere gestite attraverso un computer, smartphone, al telefono o con il “Bancomat”: un Cliente alla volta, senza appuntamento, esclusivamente in mattinata ad eccezione della Filiale Sede di Torino.

E’ necessario accedere ai locali della Filiale indossando una mascherina di protezione.

 

Filiale Sede di Torino, Via Cernaia, 7 – 10121 Torino Operazioni di sportello e attività di consulenza: dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 16:00
Filiale di Milano, Foro Buonaparte, 10N01 – 20121 Milano Operazioni di sportello: dal lunedì al venerdì dalle 9:05 alle 13:45 

Attività di consulenza: dalle 9:05 alle 13:45 e dalle 15:00 alle 16:35

Altre filiali Operazioni di sportello: dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 13:30 

Attività di consulenza: dalle 8:30 alle 13:30 e dalle 14:45 alle 16:00

Gestori Sono a disposizione da remoto per supportarti nella gestione dei risparmi e per le esigenze della tua azienda. Contattali tramite telefono e mail di riferimento
Filiale Online BP OpenToYou (dedicata ai correntisti online): numero 011/2345682, mail opentoyou@bancadelpiemonte.it Dal lunedì al venerdì 8:30-13:40, 14:40-17:00 (prefestivi 08:30-13:30)

Ogni filiale della Banca, anche se non è la tua di riferimento, è in grado di gestire ogni richiesta di informazioni od operazione bancaria.

 

Per qualsiasi necessità ti invitiamo a metterti in contatto con i nostri servizi di assistenza tramite i canali da remoto: insieme troveremo la soluzione più adatta alla tua problematica senza farti uscire di casa.

 

Assistenza internet: numero verde 800 99 80 50 Dal lunedì al venerdì 8:00-20:00. Sabato 9:00-13:00
Servizio Clienti: numero 011/2345679, mail servizioclienti@bancadelpiemonte.it Dal lunedì al venerdì 8:30-13:40, 14:40-17:00 (prefestivi 08:30-13:30)
Chat BP Attivabile dal sito internet istituzionale www.bancadelpiemonte.it
Live Chat Attivabile dall’Internet Banking BPnow
Facebook Tramite la messaggistica della nostra pagina aziendale

Sul sito www.bancadelpiemonte.it e sui nostri canali social trovi tutti gli aggiornamenti sui servizi e sulle iniziative della Banca.

 

Ringraziamo tutti per la collaborazione.

 

Leggi il Comunicato Stampa ABI.

 

Leggi anche “ABI: consigli per operare online ancora più protetti e sicuri”.

Il Piemonte si aggiudica la medaglia d’oro in fatto di miele

Il Piemonte si aggiudica la medaglia d’oro in fatto di miele

Dopo essersi aggiudicata il secondo grandino del podio per numero di aziende hi-tech guidate da donne, ora il Piemonte conquista il gradino più alto quanto a dolcezza.
La nostra, infatti, è la regione più dolce d’Italia con il maggior numero di imprese produttrici di miele e di quantità prodotte.

 

Sicuramente un primato di cui andare fieri, data la grande importanza della diffusione delle api per l’agricoltura e per l’ambiente delle quali sono sensibilissime sentinelle.

 

Le imprese piemontesi rappresentano oltre il 17% del totale nazionale e sono aumentate del 9% rispetto al 2018. Allo scorso 31 dicembre, la sola provincia di Torino contava 273 imprese produttrici di miele e propoli.

 

Grazie alle sue due province “medagliate”, Torino e Cuneo, il Piemonte figura in testa alla graduatoria nazionale anche per numero di addetti alla produzione.

 

I produttori di miele stanno aumentando, un po’ in tutto il Paese dimostrando che questa produzione è un fiore all’occhiello delle nostre campagne, risultato del paziente lavoro di apicoltori in un territorio che vanta varietà e ricchezze uniche al mondo.

 

Negli ultimi cinque anni, il numero delle imprese è cresciuto di quasi il 32% a livello nazionale e del 35,5% in Piemonte (nella provincia di Asti l’incremento è stato addirittura del 64,5%).

 

Nella Penisola italiana esistono oltre 50 varietà di miele, a seconda del tipo di “pascolo” delle api: dal millefiori, il più diffuso, a quelli di acacia, arancia, tiglio, melata, fino alle piante aromatiche come la lavanda, il rosmarino e il timo.

Banche pronte a far squadra per sostenere il Piemonte

Banche pronte a far squadra per sostenere il Piemonte

Camillo Venesio intervistato da La Repubblica sull’emergenza Coronavirus

 

L’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Banca del Piemonte, Camillo Venesio, non si nasconde e parla con sincerità degli effetti che l’epidemia da Coronavirus sta avendo sull’economia. Effetti forti su un’economia sempre più globalizzata ed interconessa a tutti i livelli.

 

Rassicura che gli istituti di credito lavorano a stretto contatto per trovare le formule migliori per venire incontro ad imprenditori e famiglie, in questo momento particolarmente delicato, con provvedimenti che aiutino a tirare il fiato.

 

Venesio, strutturalmente ottimista, come lui stesso si è definito, si augura che, messo fine a questa emergenza, non solo i piemontesi, ma gli italiani tutti, ritrovino la voglia di fare e di eccellere come paese e territorio.

 

Leggi l’intervista completa

Banca del Piemonte
Chiudi menu mobile
Skip to content